sitemap


 
questo blog è fermo, per passaggio a nuova veste grafica all'indirizzo http://www.gradiniemappe.com/ (26/03/2015)

elemento in comune

martedì 29 giugno 2010

le regole: come si uniscono due mappe
per potere unire due o piu' mappe ci deve essere in comune tra tutte le mappe almeno una voce, come nell'esempio sotto, dove le due mappe hanno in comune la voce "population" (popolazione) e quindi possono essere unite tra loro




                                                                                                                                      post 116

chi e' al centro del reame?

Specchio, specchio delle mie brame, chi e' la piu' bella del reame? la domanda che Biancaneve rivolgeva al suo specchio in una nota favola per bambini. Specchio, specchio delle mie brame, chi e' al centro del reame? chiederebbe invece Biancaneve se la sua favola fosse ambientata in un reame radiale

Io vivevo serenamente nel mio castello e ogni giorno interrogavo il mio specchio: - Specchio specchio delle mie brame chi è la più bella del reame? - e lo specchio rispondeva rispondeva: - Oh mia regina,  sei tu la più bella del reame!- Un giorno però mi rispose:- Oh mia regina, non sei la più bella del reame: ce n' è un' altra più bella di te!- Io allora ero molto curiosa di sapere chi fosse quella fanciulla. Andai ma prima mi tramutai in una vecchietta prima che quella ragazza iniziasse a fare mille inchini. Come dono le volli portare tutte le mie mele; quando arrivai nei pressi della sua casetta iniziai a sentire un gran caldo. Bussai e mi aprì una ragazza effettivamente più bella di me, le chiesi un bicchier d'acqua  e in cambio le diedi 7 o 8 mele, le dissi di mangiarne subito una e lei disse:- Ma io sono all... - e gliela feci addentare. Pochi secondi dopo lei era stesa a terra e io credetti fosse solo un attacco di sonno, quindi le strinsi la mano e me ne andai verso casa.



Dopo arrivarono i sette nani che mi buttarono giù da un burrone, per fortuna mi salvai, presi l' aspetto di un uccellino, ora però sono costretta a vivere segretamente solo perchè Biancaneve era allergica alle mele e fece credere fossero avvelenate.

Francesca Martinelli 1° A 


                                                                                                                                       pag 115

in viaggio

lunedì 28 giugno 2010

Il laboratorio sara' organizzato come un grande viaggio. Sotto uno delle prime tappe: la scelta delle prime 4 mappe che saranno poi fuse tra loro. Si aprira' quindi un ventaglio di 4 vie possibili che i componenti del laboratorio potranno percorrere, a seconda del post scelto dei quattro ad occupare il nuovo post centrale.
Ma poi si apriranno tutta una altra serie di vie e viuzze, alcune cicliche, altre uniche, formando nel complesso un insieme di strade e veicoli che a loro volta, come per le mappe, si fonderanno e scinderanno tra loro


Nella mappa risultante c'è posto solo per un topic centrale, ed in piu' c'è il problema delle mappe concettuali (prima in alto a sinistra) che non hanno topic centrale



anche i viaggi del laboratorio, come le mappe di oggi, cominceranno con una prima fase ognuno diviso dall'altro, per poi piano piano formare un unico grande circuito in cui tutto risulta interconnesso

viaggi ciclici: alcuni viaggi si ripeteranno ogni tanto, con frequenza variabile a seconda della loro importanza

                                                                                                                                       pag 114

caos radiale

giovedì 10 giugno 2010


Differenze tra caos radiale (immagine sopra) e caos classico (sotto)






                                                                                                                                        pag 112

matrioske e mind map

domenica 6 giugno 2010

 
 
 

Ieri ho provato a fare una delle mie prime mappe concettuali, usando Xmind, programma free nella versione base.
Mi sono fermato all’inserimento delle relationship, i collegamenti fra i vari topic: non c’è nessun limite se non la fantasia o la presunta logica del redattore (vedi morganne: e le regole? pag 74)
Nella realta’ invece non sempre e’ cosi’ semplice come in Xmind, spesso ci sono degli ostacoli che impediscono ad un pensatore di unire due o piu’ concetti
matrioske e mind map1 
matrioske e mind map2




mappa concettuale sulla materia
matrioske e mind map3

Per rappresentare graficamente relazioni corrette e non corrette l’uso di linee o frecce non e’ la soluzione piu’ appropriata, con un foglio libero che lascia molto spazio alla creativita’ del redattore quando invece il metro da usare dovrebbe essere (sempre) la logica
Sotto una rappresentazione piu’ vicina alla realta’ della nostra mente, con le linee sostituite da degli spazi (a forma di cassettino, ma poteva essere anche una scatola, una casa, delle cartelle tipo PC ecc.) per cui si possono costruire delle mappe che danno piu’ il senso delle regole e del funzionamento delle associazioni di idee e pensieri che avvengono nella nostra testa.
 
Sotto il topic centrale, materia con i quattro sottotopic spazio, massa, energia e sostanze rappresentati in maniera che i sottopic occupino uno spazio interno al topic materia
matrioske e mind map4
matrioske e mind map7

un topic con le sue ramificazioni rappresentato come fosse uno spazio
matrioske e mind map8

Sotto la stessa mappa spaziale senza l’uso del 3D, fa notare la presenza di ostacoli quando si hanno spazi incrociati tra loro, ostacoli con comprensione meno immediata quando si rappresentano le relazioni con una freccia o una linea

                                                                                                                                 pag 111

mmlab: fusioni e scissioni tra mappe

mercoledì 2 giugno 2010

il mondo delle mip map oggi: ogni mappa e’ un mondo a se, senza tenere conto delle aggregazioni tipiche di altre realta’ come cellule ed atomi che si raggruppano (fondono) per formare organismi, molecole eccetera
GrammarGirlAvatar
sotto fusioni tra mappe, fino ad arrivare ad una unica supermappa (o max 2)
2010-05-29_065533
sotto invece scissioni di mappe, cosi’ come per il mondo atomico e’ possibile spezzettare una mappa fino ad arrivare alla mappa atomo, divisibile a sua volta in parti piu’ piccole che prese da sole non hanno nessun significato
2010-05-29_070135
2010-05-29_070737
sotto le mappe tenendo conto anche delle antimappe
2010-05-29_093113
                                                                                                                                      post 110 

mappe mentali malate

martedì 1 giugno 2010

il gioco delle coppie: gli oggetti piu’ importanti sono nei posti piu’ importanti?
z2 z5
Lavori al mindmaplab: la categorizzazione delle mind map in due grandi gruppi: le mind map sane e le mind map malate
Sotto un esempio di mappa mentale malata (i nostri bagni, e tutto il nostro mondo, sono delle mappe mentali perche’ partorite dalla nostra mente, siamo noi che decidiamo dove deve stare l’asciugamano ecc): nella prima immagine i luoghi per importanza, con il punto principale, il lavandino, al numero 1 e via a scalare l’armadietto, lo specchio, ecc.
Nella seconda immagine invece gli oggetti: lo spazzolino, il sapone, il detersivo.Si ha una mappa mentale sana, in questo caso incrociando luoghi ed oggetti,quando gli oggetti piu’ importanti sono posti nei luoghi principali, ed al contrario si ha una mappa mentale malata quando un oggetto importante è posto in periferia (oppure un oggetto secondario è posto al centro)





                                                                                                                                    post 109

cooperazione

Come si coopera alla community gradiniemappe: partendo dal centro, casella 7, per ogni aiuto dato si avanza di una casella, per ogni aiuto ricevuto si va  indietro di una casella, di modo che per potere avere accesso alle funzioni avanzate, tipo potere scrivere post sul blog, potere partecipare alle riunioni, ecc bisognera’ stazionare sulle caselle di centro in bianco 6,7,8 con i bilanci in pareggio escludendo cosi’ (in realta’ invogliando a rapportarsi meglio con il prossimo) le due categorie in difetto, quelle di chi da’ troppo senza curarsi del ricevere (frati, suore, incapaci, complessati, eccetera) e quelle, al contrario, di chi pretende senza dare niente in cambio (ladri, arroganti, preti, psichiatri, eccetera)
2010-05-31_124244
2010-05-31_124542 
2010-05-31_124607
sotto esempio di cooperazione in un forum di oggi, quello che si cerchera’ di evitare alla community gradiniemappe: Dalle93 chiede un aiuto, pagando con un “grazie” “glassie” alla fine del post
Su gradiniemappe non bisognera’ elimosinare gli aiuti mettendosi in ginocchio oppure ricevere aiuti di scarsa qualita’ a  fronte del proprio non pagamento, pero’ in cambio per ogni aiuto ricevuto bisognera’ ricambiare, con la possibilita’ di farlo solo nei settori dove si e’ piu’ competenti
Ricalcando il mondo reale dove un meccanico fa quello e basta ricevendo in cambio tutto il resto, parrucchiere, idraulico, notaio ecc attraverso l’uso delle banconote

image
http://img704.imageshack.us/img704/5498/htmlit.jpg
                                                                                                                                        pag 108

monete e antimonete


Spett.bile ECB, buongiorno.
Sono il presidente di una onlus e scrivo per  dei problemi con la paga di alcuni volontari della mia organizzazione no-profit , sperando che possiate aiutarmi.
Perché la loro opera è a titolo gratuito, ma spesso e volentieri dopo aver prestato servizio per un certo periodo cominciano le rivendicazioni tipo "ho fatto volontariato per tre anni adesso potrebbe anche assumermi", "almeno un rimborso spese" ed altre richieste del genere.
Perché ogni volta che si da' qualcosa viene automatico aspettarsi qualcos'altro in cambio.
Per questo le scrivo questa lettera, se potrebbe stamparmi qualche banconota da zero euro affinché ogni fine mese ne possa dare una ad ogni volontario di modo che sia in questo modo chiuso l'impegno  per quel mese e non venga a chiedermi niente poi  in cambio del suo lavoro, in accordo con le regole onlus di gratuità delle prestazioni dei volontari.
Già che ci siamo se si può stampare anche qualche banconota negativa taglio 100 e 200 euro per alcuni di loro che hanno già avuto un compenso per la loro opera, giacché si torni alla cifra pattuita di zero euro.
Le faccio questa richiesta sul presupposto che le banconote seguano lo stesso percorso dei numeri, per cui se dopo secoli ci si è accorti dell'esigenza di avere uno zero e dei numeri negativi magari oggi ci si accorgerà di avere bisogno anche di banconote a valore zero e negative. Grazie
Milano, 30 gennaio 2009


Gentile sig. Barnaba,
ci dispiace ma l'Istituto Poligrafico non è competente nella stampa delle banconote!
Distinti saluti
Ufficio Informazioni
Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.
Tecnologie Informatiche e Produzione Telematica
Via Marciana Marina, 28 - 00138 Roma
E-mail: 
informazioni@ipzs.it
web: http://www.ipzs.it/





Gentile Sig. Barnaba,
grazie per la mail. L'ho trovata triste e simpatica allo stesso tempo. Naturalmente non possiamo esaudire la sua richiesta, ma le auguriamo lo stesso buona fortuna per la sia onlus.
Cordiali Saluti,
Andrea Zizola
Senior Press Officer
Press and Information Division 
Directorate Communications 
European Central Bank


http://forum.studenti.it/economia/766915-banconote.html
http://scatole.freehostia.com/index.html






                                                                                                                                  post 107