sitemap


 
questo blog è fermo, per passaggio a nuova veste grafica all'indirizzo http://www.gradiniemappe.com/ (26/03/2015)

monarchia repubblica anarchia

domenica 31 luglio 2011

differenza fra monarchia (o dittatura), repubblica ed anarchia

monarchia
repubblica
anarchia

                                                                                             post 312 


o fai profit o fai non profit

giovedì 28 luglio 2011

una campagna d'informazione O bevi o guidi. Applicando lo stesso concetto alle onlus, si potrebbe traslare o fai profit o fai non profit


http://www.beviresponsabile.it/obevioguidi-2/pag.php?catgen=pobevioguidi
  •  O bevi o guidi - Sedonda edizione
    • E' giunta alla seconda edizione la campagna d'informazione sugli effetti del consumo di alcol alla guida "O bevi o guidi". 
    • L'iniziativa, realizzata da UNASCA e AssoBirrarientra nell'ambito del programma pluriennale di prevenzione e sensibilizzazione promosso da AssoBirra, denominato "Guida tu la vita. Bevi responsabile".
    • Lancia un messaggio chiaro e netto, "se hai bevuto non devi guidare e sei hai bevuto fai guidare qualcun altro", sempre e indipendentemente dall'età del guidatore. 
    • La seconda edizione di "O bevi o guidi" è dedicata non solo ai futuri guidatori, ma al mondo giovanile in generale. Questo perché èentrato in vigore il nuovo Codice della strada, che prevede il divieto di bere prima di mettersi alla guida per i patentati da meno di tre anni, i giovani sotto i 21 anni e i conducenti professionali. 
      • Si svolge in oltre 3.000 autoscuole italiane aderenti ad UNASCA, la principale Associazione di autoscuole e studi di consulenza automobilistica, dove chi frequenta i corsi per prendere la patente potrà seguire una lezione dedicata ai rischi legati al consumo di alcol in caso di guida e alle regole del nuovo Codice della strada. 
    • Ma non solo. Da quest'anno sono coinvolte anche alcune tra le più importanti università italiane, con l'obiettivo di raggiungere i giovani studenti con i messaggi della campagna e informarli sulle novità del nuovo Codice della strada. 
    Vuoi i dati completi? Consulta l'opuscolo

ed invece ecco un profit che fa nonprofit
http://www.valeriomelandri.it/2011/07/27/ti-chiamerei-volentieri-valerio-ma-ora-mi-viene-da-chiamarla-prof/comment-page-1/#comment-1890

Ricevo da un mio ex studente, una lettera esilarante e allo stesso tempo esaltante: Non male Riccardo, non male davvero! (Tieni da conto e rileggi questa tua email quando fra qualche mese o qualche anno un donatore che ti sembrava sicuro, ti dirà di no). Ma per il momento, buon lavoro e buone meritate vacanze!
(Ti chiamerei volentieri “Valerio”, ma ora mi viene da chiamarLa “Prof”)
Caro Prof
dopo
10 mesi dal primo contatto
5 revisioni dello stesso progetto
27 mail ricevute
30 mail inviate
22 telefonate
1 nostro viaggio a Roma
1 loro viaggio qui a Mirano
stamattina ho ricevuto la chiamata che aspettavo:
EnelCuore ieri ha deliberato un contributo di 200.000€ per la costruzione dei gruppi appartamento per persone disabili nel “Villaggio Solidale”!
Questo è il frutto di un lavoro di gruppo, dello scambio di esperienze tra colleghi e curiosi durante il master e i festival del fundraising (online e offline!), di qualche mossa “creativa” al limite dell’azzardato ma azzeccata e di un po’ di sana insistenza! E qual è la prima cosa che mi è passata per la testa quando ho ricevuto la notizia? Che questi 200.000€ serviranno non tanto a costruire degli appartamenti ma a dare una casa sicura e protetta a delle persone in difficoltà e a rasserenare i loro cari che non ce la fanno più a badare a loro da soli. Sono proprio felice di condividere con lei questa bella notizia. Quante cose sto imparando e quante ce ne sono da imparare…ma una cosa é sicura: andare a caccia di soldi per una buona causa è un lavoro stupendo!
Grazie, un saluto e …w il fundraising!

3 COMMENTI AL POST.

  1. Riccardo Friede il giorno 27 luglio 2011 ha scritto:
    Grazie Valerio (adesso si!), farò tesoro dell’esperienza… buone o cattive che siano, si impara e si cresce sempre! Per come è andata questa possiamo festeggiare, per altre tante energie sono andate via per niente. Nonostante lo sconforto, l’importante é guardare avanti, imparare dagli errori e fare il meglio che si può nel migliore dei modi. Buon lavoro a lei e a presto!
  2. amanda estrada il giorno 27 luglio 2011 ha scritto:
    En el mundo lo dificil es facil de conseguir; solo si le ponemos un poco de amor y solidaridad a lo que nos rodea. Las ayudas de algunos haran felices a enteras familias y a muchos jovenes. Es por eso que se debe ser siempre como el prof, que siembra y da un ejemplo de vida.
  3. francesco barnaba il giorno 27 luglio 2011 ha scritto:
    E qual è la prima cosa che mi è passata per la testa quando ho ricevuto la notizia? Che finalmente avro’ i miei soldi per pagare l’affitto

    nessuna risposta al mio commento. Chi tace acconsente
    10 mesi dal primo contatto
    5 revisioni dello stesso progetto
    27 mail ricevute
    30 mail inviate
    22 telefonate
    1 nostro viaggio a Roma
    1 loro viaggio qui a Mirano

    qui siamo all'imbroglio piu' totale, una persona che compie tutta questa fatica per amore del prossimo e senza volere niente in cambio

                                                                                                             post 311 

Rube Goldberg: e la scelta?

martedì 26 luglio 2011


Una presentazione da juliusdesign di un effetto domino, ispirata a Rube Goldberg. Si sviluppa su di un percorso senza svolte, senza bivi (vedi anche post 84)





da juliusdesign.net
”Avete presente il noto fumettista Rube Goldberg e le sue macchine complesse?
Qualcuno ha pensato bene di emularlo nella realtà.
David Dvir e il suo collega Kevin Luc dello studio fotografico canadese 2D Photography, ispirati da Rube Goldberg, hanno realizzato un effetto domino di oltre 4 minuti in cui mostrare i propri lavori e talento.
Un risultato eccezionale assolutamente da vedere fino alla fine! “




So we’ve been working on a project for the last while. To me personally, this is a BIG project. Probably the largest thus far of my photography career, and it’s not even a photo-shoot. Along with the usual workload at 2D Photography Inc., we’ve been secretly (somewhat) working on this Rube Goldberg Machine for nearly six months give or take. Some of you may have guessed what we were up to from our teasers (Teaser, Teaser 2 for ?????, Third Teaser ie Teaser #3) but hopefully it was still a surprise.
It’s been a while since the idea came to me in late November, 2010. We started construction on it in January and while there have been a lot of delays, we’ve essentially just worked our butts off to get this thing shot. So without any further adieu.. here it is!!



sopra, in inglese, l’autore ci ha lavorato per quasi sei mesi. Sotto una
macchina di Rube con un bivio. La biglia andra’ a destra o a sinistra? Viene da pensare che anche le biglie fanno delle scelte, oppure che gli uomini non fanno mai delle scelte, ma sono delle macchine che semplicemente prendono la strada piu’ breve, o discriminanti simili







sopra: andra’ a destra o a sinistra? Fate la vostra scommessa. Se vincete raddoppiate la somma. Se perdete resta tutto a me. Il consiglio e' sempre di fare una proiezione e provare piu' prospettive  prima di buttarsi







 






qui sembra esserci un bivio, una scelta, ma e' solo una illusione, la biglia si incammina per il mezzo




un’altra macchina di Ruby



Rube Goldberg


Reuben Garret Lucius Goldberg, meglio conosciuto col diminutivo Rube (4 luglio 1883 – 7 dicembre1970), è stato un autore di fumetti statunitense, vincitore del Premio Pulitzer per la satira nel 1948.


Rube Goldberg è soprattutto famoso per aver inserito nei suoi fumetti macchine estremamente complicate costruite per l'esecuzione di azioni semplicissime, come mettere il dentifricio sullo spazzolino o pulirsi la bocca dopo aver mangiato. Per questo viene chiamata "macchina di Rube Goldberg" qualsiasi attività o meccanismo estremamente (e inutilmente) complicato, anche in senso lato.








                                                                             post 310 

rewind antiforum

lunedì 25 luglio 2011

rewind di  http://forum.it.altervista.org/piazza-centrale/112802-il-primo-forum-gestito-dagli-utenti-dove-i-post-non-spariscono-mai.html, il 07-10-2010



Neofita
Data registrazione: 26-09-2010
Messaggi: 2
Predefinito il primo forum gestito dagli utenti dove i post non spariscono mai

IN QUESTO FORUM SONO GLI UTENTI CHE DECIDONO BAN E CHIUSURE DI POST
E' nato antialtervistaforum, il primo antiforum. Per portare i forum italiani ad essere soggetti alle stesse leggi che governano l'Italia, basate sulla democrazia. Democrazia che invece non c'e' in queste realta', le cui regole si possono ricondurre ad una dittatura con cui c'e' tutta una serie di analogie, dalla possibilita' di condannare qualcuno senza processo e senza dare la possibilita' all'imputato di difendersi (dal regolamento di forumaltervista: G). Le decisioni dei moderatori sono inappellabili e insindacabili. È fatto divieto di aprire discussioni sul Forum per la richiesta di spiegazioni sui provvedimenti presi) alla mancanza di un'opposizione al ban di un utente perche' cosi' ha deciso il moderatore onnipotente eccetera. Il suo funzionamento come principio generale e' semplice: E' IDENTICO AL FORUM DI ALTERVISTA, CON LA DIFFERENZA CHE E' GESTITO DAGLI UTENTI, compensando in questa maniera tutte le azioni dittatoriali del forum. Per esempio molti ban sono scorretti, e i moderatori in questi casi fanno sparire tutto (post, messaggi, ecc) con la pretesa che essendo il loro forum ci fanno quello che vogliono. Il compito di antialtervistaforum sara' in questo caso di conservare e mostrare a chi ne ha voglia tutti i post senza mancanze, lasciando cosi' al lettore la facolta' di decidere da se' se abbia ragione il moderatore o l'utente (per fare una analogia con Berlusconi e' come se lo Stato Italiano facesse sparire tutti i documenti relativi al processo Mills dichiarando che Berlusconi e' innocente, se vi sta bene e' cosi' altrimenti cambiate nazione nessuno vi obbliga a stare qui) (sara' necessario che l'utente salvi come pagina web o come immagine il post oggetto del ban. Inviato poi ad antialtervistaforum sara' pubblicato senza che nessun moderatore o amministratore di altervistaforum abbia la possibilita' di cancellarlo)
su NIENTE SPAM PER FAVORE

http://antialtervista.forumattivo.com/



questa volta per il sito windbusinessfactor
L'indirizzo e' http://windbusinessfactor.wordpress.com/ e questa volta c'e' gia' stato un piccolo passo in avanti, una adesione con invio di post cancellato da parte di Pwnato


 post 309 

attenti al buco

Attenti al buco Se pensate di fare un commento in un blog o di iscrivervi ad un social network, sappiate che dovrete addentrarvi nelle viscere del tempo e dello spazio. Proverete le stesse sensazioni di impotenza di un condannato di 2000 anni fa, che non aveva diritto alla difesa, a presentare delle prove, ad avere persino un processo.

tunnel2



Matteo_redazione WBF

tunnel

tunnel



forum e blog seguono leggi affini ad altri tempi ed altri luoghi, come le dittature del sud o  i secoli passati. Le regole sono le stesse: assoluta o quasi  negazione dell’altro e dei suoi diritti


http://www.windbusinessfactor.it/palestra/startup-e-finanza/concorso-wind-business-factor-vincitori/3418

post 308 

i vincitori di windbusinessfactor

il 14 luglio si e' concluso il contest windbusinessfactor.
Per gradiniemappe, che partecipava con quattro idee, nessun premio. E' arrivata comunque una email della amministrazione in cui si parlava dell'idea antimoneta in finale (post 262), ed in piu' l'inserimento nella bacheca del contest (immagine sotto quarta colonna terza riga) della idea insieme e' meglio (post 170), quella del pacco supermercato. Meglio di niente. Potrebbe anche essere stata inserita a caso o inserita per altri motivi, pero' potrebbe anche essere stata inserita perche' piace come idea
Se quindi qualche commesso, cassiere, magazziniere di qualche supermercato (in special modo dell'esselunga, visto che li' mi ascoltano (post 160)) volesse provare puo' far vedere al proprio caporeparto queste pagine magari dicendo che l'idea e' piaciuta agli organizzatori e che comunque vale la pena di fare una prova. Poi dividiamo i meriti






                                                                                                              post 307