sitemap


 
questo blog è fermo, per passaggio a nuova veste grafica all'indirizzo http://www.gradiniemappe.com/ (26/03/2015)

mappe mentali in corto

mercoledì 30 maggio 2012

 mappe mentali in corto, schema




E11 - Il cortocircuito
Indicazioni operative
Si controlla che le lampadine siano avvitata.
Si collega un cavetto ai capi di una lampadina, si preme l’interruttore a pulsante e si osservano le lampadine.
Si collega un cavetto ai capi di una coppia di lampadine, si preme l’interruttore a pulsante e si osservano le lampadine.
Si collega (brevemente!) il cavetto ai capi dell’intero circuito, si preme l’interruttore a pulsante e si osservano le lampadine
.






 post 434  
         

...
...
...
.........
.........



mappe concettuali truffaldine: presentazione di Vittorio Sgarbi

venerdì 25 maggio 2012

Una mappa concettuale truffaldina (diminuitivo perche' piu' che una truffa e' un mezzo inganno), quella della presentazione di vittorio Sgarbi che parla in terza persona 


(dal blog http://www.vittoriosgarbi.it/site/ita/home.php) Tra i più preparati critici della storia dell’arte, personaggio istrionico dalle indiscusse qualità dialettiche e artistiche.
Ogni sua iniziativa, ha il potere di catalizzare l’attenzione e l’ammirazione del grande pubblico al quale il critico ha la capacità di rivolgersi in modo diretto, semplice, ironico ed efficace.
Sgarbi parla in terza persona, in maniera da far sembrare il giudizio come espresso da altri


quella sopra invece e' la realta': e' lui stesso che parla di se'. Una realta' distorta perche' quando parliamo di noi lo facciamo celando le parti negative come nell'immagine sotto. Quando invece piu' persone esprimono un giudizio c'e' sempre una compensazione per cui nella maggioranza dei casi non ci sono scompensi negativi o positivi. Di qua la natura "truffaldina" della presentazione di Sgarbi

lo schema della
mappa concettuale: 
l'esagono blu 
e' all'interno del quadrato Vittorio Sgarbi, 
e non all'esterno



immagine sopra una critica a Sgarbi. Se in una presentazione non ce ne sono e sembrano tutte rose e fiori    facciamo suonare un campanello d'allarme: probabilmente non e' il giudizio di tutti ma del diretto/i interessato/i

 post 433 

mappe mentali di tipo s, p, d, f

giovedì 24 maggio 2012


Tony Buzan, l'inventore delle mappe mentali che si rifanno al modello radiale di tipo s. Mancano gli altri tre tipi di mappe mentali, le mappe di tipo p, d, f.



http://it.wikipedia.org/wiki/Orbitale_atomico


1s orbital

2p orbital

 post 432 

regola ed antiregola

venerdì 18 maggio 2012

Regola ed antiregola
Data una regola, tutte le voci sottostanti (sottocartelle del triangolo dell'immagine) non possono avere un'antiregola, come nell'esempio di questo blog, riguardo le onlus: se dichiarano di essere nonprofit, non possono esserci poi dei profit in nessuna parte dell'ente. Non e' possibile avere un ente nonprofit con all'interno personale profit, come stipendiati o professionisti (es. avvocati)


 post 431  
         

...
...
...
.........
.........


terzo settore: una brutta notizia

giovedì 17 maggio 2012

Una brutta notizia per chi pensa al terzo settore come ad un mondo a parte, come un qualcosa che non ci appartiene e di cui non preoccuparsi. Un po’ come un paese asiatico, o del Golfo Persico: quello che succede li’ non ci riguarda, se anche ci fossero delle regole sbagliate non ci toccano. Sono sofferenze di chi mangia nelle mense dei poveri, di chi ha a che fare con la psichiatria, di chi non ha un posto letto. Il nostro mondo non cambia al cambiare del mondo di poveri e disperati vari


Una brutta notizia perche’ secondo l'indice prestazioni di Microsoft non e’ vero che non ci riguarda, anzi nel classificare la nostra societa’ il valore e’ da calcolare proprio in base al valore della societa’ degli ultimi.  Come nella tabella sopra, l’indice riferito ai PC, che viene inteso e proporzionato al valore piu' basso, per cui se questo e' uguale a 1.0 il sistema nel complesso sara' da considerare come 1.0
 Quindi, secondo Microsoft, conquiste sociali in ambiti come quello dei lavoratori, delle donne, degli omesessuali non hanno nessun valore se non seguiti da conquiste nel campo degli ultimi, il terzo settore.


dove, anche per colpa dei diretti interessati che non si attivano per niente per migliorare il proprio status sociale (sotto un esempio, uno sciopero di barboni, mai visto quando in giro ci sono cortei e rivendicazioni di tutti i tipi) i diritti sono fermi a livelli neanche lontanamente paragonabili a quelli di categorie superdifese come i lavoratori, le donne, i consumatori.





 post 430 
        









una condivisione di idee sul noprofit: buena-vista-social-farm





una condivisione di idee sul noprofit, da  http://forum.moldweb.eu/topic/12669-buena-vista-social-farm/ . Per chi invece vuole andare oltre e condividere qualcosa in piu', e' in progetto una onlus che ha come obiettivo il perseguimento degli obiettivi elencati alla pagina  http://gradiniemappe.blogspot.it/p/le-nuove-regole-onlus.html





                                     Inviato 24 febbraio 2012 - 11:50
  Da “Una Vita Elementare 
Onlus” a “Buena Vista Social Farm”,
qualcosa è cambiato.

Sono passati poco meno di due anni dalla nascita della Onlus.
Possono sembrare pochi e possono essere tanti.
Pochi per concepire un'azione ben coordinata dei progetti che avevamo in mente
e troppi per capire alcune logiche che mi rifiuto di accettare e condividere.

Il mio trasferimento prossimo in Moldova, in ogni caso, non lascia tempo a tentennamenti:
la mia decisione, visti i colloqui con gli altri soci fondatori, lascia ben pochi spiragli per una continuazione della “mission”.
I piccoli esborsi della nostra onlus, avendo fatto anche un'attività relativamente poco dispendiosa, sono stati tutti a carico dei soci fondatori.
Tutto quello raccolto, e che gli amici ci hanno generosamente donato, alla chiusura dell'associazione, come del resto prevede lo statuto, andranno ad un'associazione che abbia similitudine con la nostra e che riterremo, colleggialmente, meritevole.

Nel frattempo, il mio approccio ai concetti “solidaristici”, forse in parte dovuti allo sgomento provato di fronte ad enti, non tutti per fortuna, il cui obbiettivo è il tornaconto economico,
a dispetto dello statuto in cui ci si dichiara onlus, e le difficoltà in cui navigano le “vere” onlus,
sono mutati.
Se si vuole approfondire alcune idee che condivido, vedasi giusto per capire la mia posizione, http://gradiniemappe.blogspot.com/, alla voce onlus.


“Buena Vista Social Farm” è il mio nuovo modo di concepire la solidarietà,
una solidarietà attiva, espressa nei post pubblicati a partire dal 10 ottobre 2011
sul topic di “Una Vita Elementare”.

Come ribadito, si tratterà di operare al fianco delle comunità locali della Repubblica di Moldova,
in maniera libera, autonoma ed alternativa, promuovendo l’impegno sociale per uno sviluppo sostenibile con la partecipazione ed il lavoro dei singoli in opposizione alle diffuse politiche assistenzialistiche.

Queste sono le idee che intendo perseguire.
La mia storia deve proprio cominciare da questi concetti, sulla scia, in parte,
delle idee sviluppate da M. Yunus, consapevole delle difficoltà a cui andrò incontro.
In altre parole, come ho più volte ribadito, si tratterà di creare in tipo d'impresa
che porrà al centro del proprio operato progetti di sviluppo che rispondano
a criteri di carattere sociale anziché al principio di massimizzazione del profitto,
un punto di contatto tra il "profit" ed il "non profit".


 post
 429
  
         

...
...
...
.........
.........

mappe di raccordo, teoria e pratica

giovedì 3 maggio 2012

sequel del post 419, http://gradiniemappe.blogspot.it/2012/04/mappe-mentali-di-raccordo.html



questa volta non una mappa teorica con le voci inserite a caso ma una mappa reale, solo una voce pero'. Sono due mappe che rappresentano un processo, per cui la mappa di raccordo contiene la voce processo. Se qualche mindmapper vuole contribuire allo sviluppo, e' sempre valido l'invito  ad una cooperazione



 post 428  
         

...
...
...
.........
.........