sitemap


 
questo blog è fermo, per passaggio a nuova veste grafica all'indirizzo http://www.gradiniemappe.com/ (26/03/2015)

ubuntu-robot

lunedì 31 marzo 2014

vado un attimo al supermercato Guarda che non va la connessione internet se puoi fare qualcosa Se non dovessi tornare per un'ora spegni il PC grazie ciao


da wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Robot), dei tanti robottini manca uno per i nostri PC. Immagine sopra ubuntu-robot


Robot pulitore. I robot potrebbero sostituire l'uomo nello svolgimento di molte faccende domestiche.

SWORDS, un robot militare
Asimo, uno dei più avanzati robot bipedi

.

 post 649 

truffatori ONLUS: Gino Strada

Gino Strada, tipico truffatore ONLUS. Nel 1994 fonda Emergency, una vera e propria macchina per far soldi mascherata da associazione umanitaria
(da http://it.wikipedia.org/wiki/Gino_Strada)
…iene assunto dal nosocomio di Rho e fa pratica nel campo del trapianto di cuore fino al 1988, quando si indirizza verso la chirurgia traumatologica e la cura delle vittime di guerra. Nel periodo 1989-1994 lavora con il Comitato Internazionale della Croce Rossa in varie zone di conflitto: Pakistan, Etiopia, Perù, Afghanistan,Somalia e Bosnia ed Erzegovina. Questa esperienza sul campo motiva Strada ed un gruppo di colleghi a fondare Emergency, un’associazione umanitaria internazionale per la riabilitazione delle vittime della guerra e delle mine antiuomo che, dalla sua fondazione nel 1994 alla fine del 2010, ha assistito gratuitamente oltre 4 milioni di pazienti[2]

buongiorno, soldi per i poveri

dove li metto? Per i poveri

aiuti per i poveri!!!!

Gino Strada, come è nata Emergency. Tutto ha inizio dalla sua collaborazione con Croce Rossa, Gino vedeva arrivare ogni mese carriole di soldi per i più bisognosi


dopo un pò di travaglio  la decisione: anch’io voglio aiutare il prossimo. Nel 1994 fonda così, assieme ad altri soci, Emergency


 post 648 


contratti bilaterali

sabato 29 marzo 2014

contratti unilaterali e bilaterali
contratti unilaterali

contratti bilaterali


 post 647 

ONLUS: si ringrazia la Fondazione Cariplo

giovedì 27 marzo 2014

http://www.bancoalimentare.it/it/siticibo2012


ONLUS oggi (enti privati): si ringrazia



ONLUS domani (enti pubblici): si ringrazia va bene. Ma mettiamo anche le cifre, il dettaglio di soldi ricevuti e spesi


 post 646 

atomi di tempo

mercoledì 26 marzo 2014

atomi di tempo




 post 645 

Carlo Alberto Pratesi e antimoneta

gradini su windbusinessfactor 2011, delle 4 idee proposte (antimoneta, tavoli onoff, mappe mentali, supermercato) viene scelta antimoneta

Ciao Francesco, come stai?
Sono Matteo Sarti, Community Manager di Wind Business Factor.
La tua idea di business Antimoneta è tra quelle candidate al contest “Racconta il tuo Business Factor!” che si chiude il 24 giugno e mette in palio 30.000 euro.
Per presentare al meglio la tua idea di business alla giuria di esperti che sceglierà i vincitori, ti consiglio di caricare un documento o un video di presentazione di Antimoneta su www.windbusinessfactor.it (basta anche un semplice ppt di presentazione o un video di presentazione) per valorizzarne i suoi punti di forza, l’originalità e la sua efficacia in termini di business.
ti faccio gli in bocca al lupo,
ti aspetto allora su www.windbusinessfactor.it
grazie.
Matteo Sarti | Community Leader
TheBlogTV





nella giuria c’e’ Carlo Alberto Pratesi, professore ordinario di Economia alla facoltà di Economia dell’Università Roma Tre, titolare della cattedra di Marketing, innovazione e sostenibilità.
Anche se poi antimoneta non viene premiata, la promozione come candidata da parte di uno staff che conta la presenza di un professore di economia è a favore della fattibilità di tale ipotesi

Sono nato a Roma nel 1961, nel 1985 mi sono laureato in Economia alla LUISS.
Come professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese alla facoltà di Economia dell’Università Roma Tre, sono titolare della cattedra di Marketing, innovazione e sostenibilità.
Nel 1989 ho partecipato all'ideazione del Premio Philip Morris per il Marketing - oggi rinominato Premio Marketing SIM - e da allora faccio parte del comitato scientifico.
Nel 2001 ho partecipato alla progettazione  del MUMM-Master Universitario in Marketing Management dell’Università Sapienza, del quale ho sempre fatto parte del consiglio didattico scientifico.
Dal 2009, anno della sua costituzione, sono consulente scientifico del Barilla Center for Food and Nutrition (BCFN) e  insieme a Luca Ruini (responsabile Ambiente di Barilla) ho ideato e disegnato la "doppia piramide" (che oggi ne è diventata l’icona), per divulgare il concetto della dieta sostenibile. Inoltre, ho partecipato alla progettazione e al lancio del BCFN YES! concorso internazionale di idee sull'agricoltura e l'alimentazione.
Nel 2010 con Paolo Merialdo e Augusto Coppola ha fondato InnovAction Lab con l'obiettivo di formare giovani innovatori, pronti  a introdurre sul mercato le loro idee di business.
Dal 2012 faccio parte del consiglio di presidenza della  Società Italiana Marketing (SIMktg), della quale avevo partecipato nel 2003 alla fase di fondazione nel 2003.
Dal 2013 collaboro con Sviluppo Lazio per la definizione delle politiche necessarie alla nascita di un ecosistema regionale adatto alle startup.
Ho pubblicato numerosi articoli scientifici e monografie sul tema del marketing, l'innovazione e la sostenibilità, ma quello che ha avuto maggiore successo di vendite è un manuale semi-serio intitolato  “Love Marketing. Strategie e tecniche di seduzione per tutti” (Sperling & Kupfer 2003) che ho scritto con Paolo Savignano usando lo pseudonimo di Carlo A. De Ferrariis.  
Dal 1999 sono iscritto all’ordine dei giornalisti (lista dei pubblicisti) e negli anni ho pubblicato oltre 200 articoli su Affari & Finanza, inserto economico de La Repubblica.
Ho svolto il mio servizio militare come ufficiale di complemento in Marina raggiungendo il grado di Sottotenente di Vascello
Vivo a Roma con mia moglie Cristiana Buscarini e i nostri tre figli Maria Sole, Angelica e Leonardo.

 post 644 

ONLUS: enti privati percepiti come pubblici

giovedì 20 marzo 2014


pubblico e privato: le ONLUS percepite come appartenenti al settore pubblico






quando in realtà sono da considerare enti privati a tutti gli effetti



 post 643 

pinocchio gerarchia

mercoledì 19 marzo 2014

pinocchio gerarchia




 post 642 

la carità si fa coi soldi propri

Le nuove regole ONLUS: la carità si fa coi soldi propri e non con quelli degli altri
La carità la fa solo chi mette mani al portafogli e tira fuori soldi di suo. Tutto il resto della filiera, delle persone che maneggiano questi denari prima che arrivino a destinazione, si possono al massimo definire come intermediari

distinzione tra beneficiario, donatore ed intermediario. In nessun modo chi chiede fondi per poi girarli (molte volte solo in parte) ai poveri può presentarsi come caritatevole





da http://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1114&biografia=Don+Carlo+Gnocchi

Don Carlo Gnocchi

Anima ardente, traboccante di carità

tipico esempio (da studenti.it): Don Gnocchi viene presentato come persona caritatevole ma ciò non corrisponde al vero perché lui prendeva i soldi dai donatori e poi li girava ai poveri. Può al massimo definirsi intermediario, o portatore di soldi dal benefattore al beneficiario

 post 641 

tempo ed evoluzione

lunedì 17 marzo 2014

tempo ed evoluzione


 post 640 

google maps 1490

giovedì 13 marzo 2014

google maps 1490



 post 639 

dinamica mind map

giovedì 6 marzo 2014

dinamiche a confronto, mind map tradizionali: si aggiunge un topic lasciando il resto
invariato. Al massimo ci sono degli spostamenti nelle mappe redatte con software, ma solo spostamenti spaziali




mind map a topic interagenti, quando si inserisce un topic si ha tutta una serie di spostamenti negli altri topic


 post 638 

mind map positiva

mercoledì 5 marzo 2014

mind map positiva



 post 637